27 Comments

      1. Secondo me tu hai disegnato questa “anima” con l’idea che stesse “trascinando” qualcosa, però noto nei commenti che l’impressione può anche essere diversa, cioè di volersi “liberare” da qualcos’altro.
        Ma, come spesso accade con le tue opere (ed è un aspetto per me molto positivo), le interpretazioni possono essere differenti.
        Ciao.

        Liked by 1 persona

  1. Liberarsi dai legami?
    È mai possibile liberarsene quando questi legami sono dentro di noi? Ci avviluppano come una tela di ragno, vischiosa, forse impossibile da distaccare completamente dalla nostra pelle, fosse solo la punta delle dita. Perché noi ci crediamo liberi, come libero ci appare il corpo disegnato, che con un salto sembra uscire fuori dall’intrigo dei fili della tela. Ma le dita, estrema parte del nostro corpo, la più lontana dal cervello e dal cuore, le dita, quelle da cui non ci guardiamo mai, di cui mai sospettiamo come del cuore e del cervello, ne sono ancora impigliate.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...