E’ passato un po’ di tempo…

E’ passato un po’ di tempo da quando la mano, il polso, la mente non ballavano con l’acqua.
Un ballo fatto di passi veloci, passi lenti e attese.
Si attende il momemto giusto per poter affrontare una nuova “figura”, per farsi guidare da essa, per perdersi in e con lei.
L’acqua è il primo colore
il primo segno che si decide di lasciare…

1

2.jpg

3.jpg

Acquerelli in esposizione presso “Spazio Parentesi”, via Belfiore 19 Torino

“Cadere Accadere – Il Miracolo del Mistero”, mostra contemporanea di Cecilia Gattullo, Gabriele Operti, Nicola Simion e Paolo Tarenghi, a cura di Ivan Fassio.

http://www.lastampa.it/2017/04/27/torinosette/eventi/cadere-accadere-allo-spazio-parentesi-xolp2c2JVSKGd5ZtefC1oI/pagina.html

 

La sorgente

Gocce
di pensieri inafferrabili
scorrono in un non tempo
Ignari di ciò
sono già memoria

(disegno ad inchiostro)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: